Salta al contenuto
Pittura Steineriana

Pittura Steineriana

Eugenia Liaci pittrice

Insegnante: Eugenia Liaci

Eugenia Liaci, nata a Bari vive e lavora a San Casciano val di Pesa. Da 14 anni forma gli insegnanti della Libera Scuola Janua a Roma e dal 1991 insegna  pittura ad indirizzo pedagogico steineriano a bambini, ragazzi ed adulti sul territorio italiano. Recentemente ha organizzato diverse mostre dei dipinti degli allievi presso le sale della Biblioteca Comunale di Pontassieve e San Casciano val di Pesa.

Corsi di pittura

1 fine settimana al mese 

bambini e ragazzi, sabato:

orari:

  • 10.45-12.15 (6-9 anni)
  • 14.45-16.15 (7-12 anni)
  • 16.30-18.00 (13-18 anni)

date:

  • 15 settembre 
  • 6 ottobre
  • 10 novembre
  • 1 dicembre

2019:  12 gennaio, 9 febbraio, 9 marzo, 6 aprile, 11 maggio, 8 giugno

Adulti, domenica:

orari: 10.00-12.00 circa

  • 16 settembre 
  • 7 ottobre
  • 11 novembre
  • 2 dicembre

2019: 13 gennaio, 10 febbraio, 10 marzo, 7 aprile, 12 maggio, 9 giugno

Incontri di  Pittura ad Acquarello ad indirizzo pedagogico – steineriano per bambini/e e ragazzi/e

Il bambino piccolo, immerso nelle percezioni dell’ambiente che lo circonda, vive di continuo  esperienze che formeranno in seguito il suo essere adulto. Se la sua immaginazione viene stimolata con  la narrazione di fiabe e, dopo l’ascolto, entra nell’elemento fluente del colore, il bambino impara a conoscere  il mondo in modo vivente e trae nutrimento per il suo essere più profondo.

Lo sviluppo del mondo immaginativo, che accompagna il ragazzo fino alle soglie della pubertà, parla, al cuore in formazione,  il linguaggio della fiaba. Lungo il percorso della narrazione, il bambino riceve, espressi in simboli, insegnamenti di saggezza antichissima, che si trasformano in esperienze personali nell’esercitazione di pittura . I colori spontaneamente  affiancati e mescolati col pennello per richiamare una forma , tornano a fluire con l’aiuto dell’acqua, mantenendo le conoscenze acquisite dal bambino in uno stato mobile e vivo e configurando la futura formazione dei concetti in modo ritmico, come  una composizione musicale.

Quando gradualmente l’interesse del bambino, dal mondo interiore recitato dalla fiaba si sposta verso l’ambiente della natura, animali, piante e figure che fino al giorno prima facevano parte del suo mondo interiore vengono vissuti come esterni: è questo il momento in cui la pittura entra in relazione interdisciplinare con la zoologia, con la botanica, con  la meteorologia e, alle soglie della pubertà, si presta ad interpretare le domande più profonde sull’essere umano, ancora non formulate in modo preciso. In questo punto i ragazzi ricevono notizia, dal racconto di miti e leggende dei popoli, dell’esistenza di eroi nella storia dell’umanità e questi personaggi li vorranno dipingere, per rivivere nella pittura avventure e soluzioni creative rispetto ai turbamenti che l’esistenza ha risvegliato nella loro interiorità .

Questo in sintesi il percorso che la pedagogia steineriana propone  per aiutare il bambino a superare le varie tappe dell’evoluzione nella sua crescita dall’infanzia alla pubertà, suggerendo come Leitmotiv lo sviluppo del processo artistico.


Incontri di  Pittura ad Acquarello ad indirizzo pedagogico – steineriano per adulti

Ogni atmosfera cromatica è un archetipo: entrando nell’archetipo e cominciando a muoverlo con il pensiero scopriamo  diversi significati che colleghiamo ad esperienze della vita quotidiana; se successivamente facciamo fluire il colore liquido sulla carta con  il pennello , ascoltando ciò che risuona nell’anima, allora entriamo nell’esperienza vivente del colore.

Nei dialoghi che nascono dal colore,  la vita interiore si approfondisce in sé stessa cercando un confronto non più solamente verbale con il vissuto degli altri.  Attraverso il processo artistico impariamo a riconoscere nell’altro la sua libertà d’espressione piuttosto che le sue lacune e ci inoltriamo sulla strada della tolleranza e della compassione.

Nella misura in cui  l’ individuo lavora su sé stesso ed è disposto a condividere il suo percorso con  altri in un luogo protetto, è favorita anche la crescita della comunità.

Si crea un ponte fra la crescita personale e l’evoluzione della comunità.


Rudolf Steiner (1861-1925), dando vita all’inizio del secolo ad un grande impulso di rinnovamento delle arti e della pedagogia, nella cultura, ma anche in altri campi come l’agricoltura, l’economia e l’organizzazione sociale, ha ispirato un percorso di evoluzione per l’essere umano, specifico per la coscienza e le problematiche della nostra epoca.