Salta al contenuto
Antica cura del massaggio

L’ antica cura del massaggio

Niccolò Romagnoli

Insegnante: Niccolò Romagnoli

Si laurea a Parigi in Filosofia dell’Arte e Studi Orientali, si appassiona alle arti marziali e studia per alcuni anni Qi Gong e Taijiquan. Torna a Firenze per frequentare un corso professionale di Shiatsu e Medicina Tradizionale Cinese dal maestro di suo padre e si diploma operatore professionista FISieo. Al contempo, approfondisce la sua pratica nelle arti marziali cinesi dello Yi Quan e del Taijiquan e si diploma istruttore presso la Nei Jia Academy dove tutt’ora continua a studiare. Più recentemente si apre allo studio del Raja Yoga aggiungendo alcuni esercizi alla sua pratica quotidiana

  • Prossimo Seminario: 1 Dicembre 2019 ore 15.30 – 18.30.

 

SEMINARIO D’INVERNO!

In questo seminario scopriamo come possiamo rinforzare le difese del corpo per fronteggiare l’inverno.

Una domenica d’inverno è il momento ideale per prendersi cura del movimento dell’Acqua, quello che governa dentro di noi le energie più profonde.

Tutte le nostre riserve di energia, la nostra longevità e la vitalità fisica, la capacità di integrare e accettare le esperienze, la nostra volontà di vivere e realizzare le proprie potenzialità, dipendono tutti dall’Acqua.

 

La coppia di meridiani lungo i quali scorre il movimento dell’Acqua sono:

Reni

Vescica Urinaria.

I Reni sono la struttura portante dell’organismo, producono il midollo e controllano le ossa.
Trattando i Reni si lavora quindi sulla postura e più in profondità anche sul sistema nervoso. Si aiuta a gestire ed eliminare i vecchi ricordi, gli schemi profondi che portiamo in noi da troppo tempo e che forse siamo pronti a cambiare e abbandonare.

La Vescica Urinaria dalla sua parte, distribuisce e irrora tutto l’organismo di liquidi puri e lo difende e protegge dagli attacchi esterni. Sarà quindi utile trattare questo meridiano nel caso di lombalgie, torcicolli, rigidità alla schiena, colpi di freddo e inizio di influenze.

 

  • Dopo un AUTOMASSAGGIO di riscaldamento su tutto il corpo, in questo incontro scopriremo dove passano questi due meridiani soffermandoci prima sul contatto con la SCHIENA, il grande guscio protettivo dentro al quale nascondiamo, proteggiamo e accumuliamo il peso delle esperienze che pian piano tendono a incurvarci e appesantirci; poi tratteremo i PIEDI, il nostro contatto con la terra e sulla quale guidano il nostro cammino.

 

Ogni incontro si inscrive in un ciclo annuale di più incontri: AcquaLegnoFuocoTerraMetallo.
Abbracciando le stagioni e i mutamenti climatici, durante i nostri incontri esploreremo i cambiamenti che avvengono nel nostro corpo secondo le leggi dei cinque movimenti della medicina tradizionale cinese.